Focus CGR – Prestiti: Bomber Sanabria, sfortuna Tumminello. Flop Rui, il futuro...

Focus CGR – Prestiti: Bomber Sanabria, sfortuna Tumminello. Flop Rui, il futuro può essere Verde

SHARE

C’è un’altra rosa. Non solo quella “ufficiale” che compone il roster della Roma. Sono circa 30 i calciatori che la società giallorossa ha dato in prestito tra Serie A, B, C e campionati stranieri. Giovani di belle speranze, veterani che non sono stati ritenuti utili per il progetto di mister Di Francesco. Tanti, tutti dal rendimento diverso. Come Mario Rui ad esempio, che da presunto buon investimento lo scorso anno si è trasformato, anche a causa di un grave infortunio, a vera e propria meteora romanista. Passato al Napoli di Sarri, il terzino portoghese ha collezionato solo 3 minuti in campo in questo inizio di stagione. C’è anche, o ancora, da considerare il fattore sfortuna, però. Ne sa qualcosa Marco Tumminello. La punta, che alla Roma aveva fatto faville nella Primavera, è andato a Crotone con la prospettiva di giocare molto, se non da titolare, comunque come uno dei primissimi cambi. In 130 minuti giocati aveva messo a segno un gol, prima di fermarsi per la rottura del legamento crociato del ginocchio che lo terrà lontano dai campi almeno fino a marzo. Chi sta facendo parlare di se, in Spagna nel Betis Siviglia, è Antonio Sanabria. L’attaccante paraguaiano è in un momento di forma stellare, avendo mandato al tappeto il Real Madrid al 94′, per di più al Bernabeu. Il conto totale dice 6 presenze e 4 gol in 311 minuti giocati. La Roma ha la possibilità di riscattarlo a fine stagione per 11 milioni, essendo stato venduto con l’ormai famoso “diritto di recompra” e verosimilmente il ds Monchi metterà a segno questa operazione. In un Hellas Verona disastrato, spiccano i 451 minuti giocati di Daniele Verde, che ebbe modo di mettersi in luce nella Roma di Garcia e che bene sta facendo nella squadra di Pecchia. Avventura esotica per Juan Manuel Iturbe, che è andato a cercare fortuna in Messico, ma per ora di lui si parla solo per un gol sbagliato a porta vuota.

Gli altri. Dopo un inizio stagione passato in panchina, Zukanovic ha giocato quattro partite da titolare nel Genoa. Stesse presenze per Gyomber nel Bari, assente solo in occasione delle gare della sua Nazionale. Suo compagno di squadra è Elio Capradossi, presenza fissa nella retroguardia biancorossa con 540 minuti in campo.

SERIE A: 

Umar Sadiq (Torino): 0 presenze

SERIE B. Questi gli altri calciatori che militano nella serie cadetta:

José Machín (Brescia): 8 presenze

Matteo Ricci (Salernitana): 6 presenze

Edoardo Soleri (Spezia): 3 presenze

Arturo Calabresi (Spezia): 2 presenze

Moustapha Seck (Empoli): 2 presenze

Christian D’Urso (Ascoli): 2 presenze

Alessandro Bordin (Ternana): 1 presenza

Eros De Santis (Virtus Entella): 0 presenze

SERIE C:

Kevin Méndez (Viterbese): 8 presenze

Emanuele Spinozzi (Pontedera): 7 presenze

Giammario Piscitella (Prato): 6 presenze

Filippo Franchi (Akragas): 5 presenze, 1 gol

Niccolò Tofanari (Pontedera): 5 presenze

Jacopo Ferri (Piacenza): 3 presenze

Lorenzo Vasco (Fondi): 4 presenze

Andrea Paolelli (Gubbio): 2 presenze

Lorenzo Di Livio (Reggina): 0 presenze

Lorenzo Crisanto (Siena): 0 presenze

ESTERO:

Ezequiel Ponce (Lille, Francia): 5 presenze

Ismail H’Maidat (KVC Westerlo, Belgio): 2 presenze

 

 

 

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*