PALLOTTA: “Obiettivo Champions. Spalletti? Grande allenatore, rapporto eccellente, spero resti ma sarà...

PALLOTTA: “Obiettivo Champions. Spalletti? Grande allenatore, rapporto eccellente, spero resti ma sarà lui a decidere. Abbiamo grandi giocatori, non vogliamo buttare soldi” (VIDEO)

SHARE

Il presidente James Pallotta in mixed zone:

PALLOTTA a Premium Sport

“Avevo una bella sensazione, oggi sono stato a Trigoria e ho trovato la squadra in un’ottima condizione psicologica e anche perché col Lione avevamo fatto bene. Siamo partiti lenti, poi Spalletti si è fatto sentire nello spogliatoio e abbiamo limitato il Sassuolo nella ripresa. Il progetto per il nuovo stadio? Tutto si sta muovendo nel migliore dei modi e a giugno c’è la concreta possibilità di iniziare i lavori. Non è facile riuscire a competere senza uno stadio di proprietà, senza una struttura attiva sette giorni su sette che possa aiutare le entrate economiche per il club  L’incontro con Spalletti?  La relazione è eccellente con lui, sono soddisfatto del suo lavoro e tatticamente è perfetto per la Roma: mi auguro possa rimanere qui. Il rinnovo di Totti? Pensavo si parlasse solo di questa partita. L’obiettivo stagionale? L’obiettivo è la Champions. Adesso ci sarà la sosta, la cosa positiva è che la squadra si riposerà, quella negativa è che avremo tanti giocatori impegnati con le loro nazionali. Abbiamo guadagnato due punti su Inter e Lazio e siamo fiduciosi per andare in Champions League. La Champions rappresenta il territorio naturale per questo club, i cartellini rossi contro il Porto hanno condizionato la qualificazione quest’anno ma siamo fiduciosi per questa stagione”

SPALLETTI A SKY SPORT:

E’ soddisfatto della vittoria?
“Abbiamo dovuto registrare qualcosa alla fine del primo tempo perchè eravamo un po’ lenti, l’ho visti bene i ragazzi, la Roma gioca bene, gran bel gol di Dzeko nella ripresa”

C’è rimpianto per l’uscita contro il Lione?
“E’ una di quelle cose che possono capitare, credo che la Roma abbia giocato bene, abbiamo avuto tante occasioni per segnare, 25 tiri in porta, 95 minuti giocati bene, sono cose che succedono”

Spalletti?
“Sicuramente fino a maggio. Dipende da Luciano, mi piacerebbe che rimanesse, mi piacciono i suoi metodi di allenamento, mi piace come gioca la squadra, come lavora in allenamento, è molto bello averlo qua. Mi piacerebbe tenere Spalletti, non dipenda soltanto da me la sua permanenza, dovrà decidere lui”

Totti e De Rossi?
“Non abbiamo ancora discusso con Francesco, ha un contratto da sei anni come dirigente, non abbiamo avuto altre discussioni sul suo futuro, ne parleremo nei prossimi mesi. Ora stiamo lottando per la Champions League, dobbiamo pensare a vincere per tornare in Champions, dobbiamo pensare a questo non ai rinnovi”

Pensando alla Roma di un mese fa, i risultati di queste ultime settimane vi hanno messo in difficoltà?
“Era un momento in cui avevamo molte partite, per quello che abbiamo rallentato, ma non abbiamo giocato male, forse solo negli ultimi minuti col Lione, potevamo fare 6 gol al ritorno, stiamo ancora lottando, non sono preoccupato e penso che alla fine saremo in Champions League”

Stadio e secondo posto, se stesse più vicino alla squadra forse la stessa si avvantaggerebbe della sua presenza?
“Quali problemi? Credo che sullo stadio non ci saranno ritardi, non ci sono più le torri, ma abbiamo bisogno di questo stadio, per competere con gli altri top club, abbiamo fatto un grande lavoro, per competere con chi ha maggiori fatturati abbiamo bisogno dello stadio per crescere. Su Spalletti e i problemi con la città? Non ne vedo problemi, credo siano i media a creare i problemi con Spalletti, non lo capiscono bene, lui è un grande allenatore e la controversia che c’è è molto più costruita che altro”

Vuole costruire una squadra di giovani nel futuro?
E’ interessante ciò che abbiamo fatto negli ultimi due anni con i giovani, abbiamo molti giocatori interessanti che giocano in giro per l’Italia. Proseguiremo con questa linea, saremo ancora più competitivi, anche se la stagione non è affatto finita, la Juve deve ancora incontrare noi e il Napoli

Il suo rapporto con i tifosi della Roma?
Trovo un sacco di persone in strada che mi salutano e mi vogliono bene, abbiamo un ottimo rapporto. La situazione della Curva Sud non dipende da noi, ma dalle istituzioni, se le barriere verranno tolte loro torneranno. E’ difficile però per i tifosi venire allo stadio, le gare finiscono alle 23, è complicato tornare a casa, i parcheggi sono lontani, i mezzi pubblici scarsi

Perchè non avete ancora vinto?
Siamo sulla strada giusta, ma se la Juve ha 360 milioni di euro di fatturato è difficile colmare il gap. Se parliamo dei tifosi, i nostri sono incredibili, li conoscono in tutto il mondo, ci sono nove stazioni radiofoniche che parlano solo della Roma. Quando hai intere radio che parlano solo di questo è normale creare dei contrasti per parlare di qualcosa, hanno delle pubblicità da vendere, dipende tutto da qui”

Spenderete per i top player?
Vedo molti giocatori importanti nella Roma, tanti nomi come Manolas, Nainggolan, Strootman. Non vogliamo spendere stupidamente i nostri soldi, investiremo di più sullo stadio. Non voglio spendere per grandi nomi che non faranno poi una squadra

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*