Conte: “Nessuna proroga delle misure restrittive a fine luglio. Più poteri ai...

Conte: “Nessuna proroga delle misure restrittive a fine luglio. Più poteri ai Governatori delle Regioni. Misure sanzionatorie più aspre: da 400 Euro a 3 mila le multe”

SHARE

Il premier Conte è intervenuto in conferenza stampa per esplicitare i contenuti del nuovo decreto legge firmato nel pomeriggio dopo un nuovo CdM:

“Questo nuovo decreto permette di armonizzare le previsioni già prescritte, le misure adottate e correlarci meglio con le singole Regioni. I vari governatori avranno più poteri e potranno eventualmente adottare misure ancor più restrittive in zone maggiormente critiche. Inasprite anche le sanzioni per i trasgressori: multe da 400 a 3 mila euro. Al contrario di quanto circolato in mattinata, non sono state prorogate fino al 31 luglio 2020 le attuali misure restrittive, nulla di più falso. A fine gennaio abbiamo deliberato lo stato d’emergenza nazionale con scadenza 31 luglio, un attimo dopo che l’OMS ha decretato l’emergenza dell’epidemia di carattere globale. Questo è lo spazio dell’emergenza (fine luglio), ma noi siamo pronti, speriamo prestissimo, di allentare la morsa delle misure sin qui adottate e cercare di tornare quanto prima alla normalità”

 

 

In diretta da Palazzo Chigi

Pubblicato da Giuseppe Conte su Martedì 24 marzo 2020

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.