Coronavirus Mondo, quasi 1 milione di casi. Record di morti in USA,...

Coronavirus Mondo, quasi 1 milione di casi. Record di morti in USA, la Cina teme l’ondata di ritorno

SHARE

Non si ferma l’ondata di casi di contagio da Coronavirus in tutto il pianeta. Secondo i dati della Johns Hopkins University, a 952.171, con gli Stati Uniti al momento in testa con oltre 260 mila casi. Sono 202 mila i guariti mentre i morti purtroppo sono saliti quasi a quota 50 mila.

Negli Usa, lo stato di New York è quello più colpito, seguito dal New jersey e dalla California, anche se nuovi focolai si hanno in Lousiana e in Michigan. A New York per la prima volta muore un bambino. La Spagna registra un nuovo drammatico aumento nei decessi per il coronavirus: 950 morti in sole 24 ore che portano il totale delle vittime a 10.003. In crescita anche i contagi da Covid-19, 8.102 nuovi casi nelle ultime ore per un totale di 110.238, secondo le autorità sanitarie spagnole. “Abbiamo raggiunto il picco della curva e stiamo iniziando la fase di rallentamento”

Un ragazzo di 13 anni, che non presentava malattie pregresse, è morto in Gran Bretagna dopo essere risultato positivo al test per il coronavirus. The Guardian scrive che il tredicenne, Ismail Mohamed Abdulwahab di Brixton, nel sud di Londra, è morto in ospedale nelle prime ore di lunedì. Il presidente russo Vladimir Putin è in regime di semi autoisolamento. Lo ha precisato il portavoce Dmitri Peskov. Putin ha incontrato settimana scorsa il primario dell’ospedale Kommunarka, risultato poi positivo al COVID-19. “Non è esattamente autoisolamento: il presidente ha ancora singoli incontro personali, quando necessario, con tutte le precauzioni, naturalmente”.

Caos nelle Filippine: il presidente, Rodrigo Duterte, ha ordinato alle forze di Sicurezza di sparare “a morte” a chiunque causi “problemi” nelle aree chiuse a causa della pandemia di coronavirus. Ma il capo della Polizia, Archie Gamboa, ha detto che gli agenti non lo faranno.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.