FONSECA: “La società non mi ha mai abbandonato. Nessuna lamentela dai giocatori...

FONSECA: “La società non mi ha mai abbandonato. Nessuna lamentela dai giocatori sulla condizione fisica. Sempre avvertita la fiducia della società. Possiamo giocare a 4 o a 3 dietro. Dobbiamo giocare per vincere”

SHARE

CONFERENZA STAMPA – Queste le dichiarazioni di mister Paulo Fonseca alla vigilia di Napoli-Roma:

Ogni volta che un centrocampista della Roma perde palla, succede una catastrofe, con ampio spazio alle spalle della difesa. Come sta analizzando questo problema? Pensa alla difesa a tre?
“Come ho detto sempre abbiamo sempre lavorato su due sistemi, possiamo giocare con difesa a tre o a quattro, ma sulle marcature preventive non abbiamo avuto problemi nelle prime due gare, sicuramente sì contro l’Udinese, ma eravamo con un uomo in meno. Se vediamo la partita, non iniziamo sempre a tre l’azione, facciamo la marcatura preventiva con tre più uno, poi in dieci abbiamo rischiato qualcosa per recuperarla”.

Nelle gerarchie degli attaccanti Perez e Mkhitaryan avanti agli altri in vista di Napoli?
“Vediamo domani, chiaramente Dzeko giocherà dall’inizio, penso che Mkhitaryan è un’opzione forte, vediamo Carles come sta: ha giocato bene e corso molto giovedì, vediamo come sta fisicamente”

La squadra ha smesso di giocare dopo le voci sul mancato passaggio di società c’è una relazione?
“No non c’è nessuna relazione”

Crede che i suoi risultati siano in linea con le aspettative della società iniziali?
“Il bilancio si fa alla fine, abbiamo nove partite e l’Europa League, non è il momento di fare bilanci”

Ha cambiato 8 uomini contro l’Udinese ma prima aveva detto che era la partita più importante. Perchè?
“Ho inserito calciatori che hanno sempre giocato alla Roma, non gente che non era presente qui. Ho fiducia in tutti i calciatori, per questo li ho scelti. L’allenatore oggi, in questa fase eccezionale, non può pensare solo alla prossima, ma anche a quella dopo. Ma ho cambiato perchè ho fiducia in tutti i giocatori”

Si è aggiunto le responsabilità di questo momento. Quale errore ha commesso?
“Analizzo sempre le partite, in questo momento la cosa più importante è trovare soluzioni rispetto ai problemi accusati in queste partite. Questo è il mio mestiere”

E’ vero che i calciatori le hanno confessato di sentirsi stanchi?
“No non è vero”

Mancini a centrocampo?
“Abbiamo possibilità di giocare con due sistemi, vediamo domani”

Si sente in discussione? Le manca il supporto della società?
“No non mi manca, ho sempre sentito anche in questo momento il supporto della società, del club, del presidente”

Pallotta le conferma pubblicamente la fiducia…
“E’ normale esser arrabbiati dopo una sconfitta, ero arrabbiato anche io molto, penso sia normale”

La Roma si allunga molto dopo pochi minuti, facendo fatica a coprire il campo. Da cosa dipende?
“Abbiamo avuto questo problema contro la Samp, ma penso che contro Milan e Udinese non è stato questo il problema. Ne abbiamo altri problemi, ma non la lunghezza della squadra”

Cosa si sente di dire ai tifosi che sono delusi e preoccupati?
“Dobbiamo lavorare, non è un momento di pensare che abbiamo fatto tutto, ho sempre avvertito il loro supporto, è normale che non siano soddisfatti come il sottoscritto, ma dobbiamo giocare per vincere, con cattiveria, per i nostri tifosi”

Napoli diverso, che ha cambiato allenatore, che differenze ci sono con la gara dell’andata?
“E’ una squadra con più fiducia, diversa rispetto a quella affrontata qui, stanno giocando bene, hanno perso l’ultima, ma mi aspetto un Napoli forte”

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.