Inter, Schick si complica: può prenderlo solo in prestito

Inter, Schick si complica: può prenderlo solo in prestito

SHARE

CORSPORT- Si fa dura per Schick. Al momento, infatti, l’Inter non può permettersi di acquistare l’attaccante a titolo definitivo. Tutta colpa del fair-play finanziaro che impone i soliti paletti. Il club nerazzurro sarà sotto osservazione fino al 2019 e i prossimi esercizi dovrà comunque concluderli con il pareggio in bilancio. Che senso avrebbe sforare nuovamente con le spese, conquistare un posto in Champions per poi rischiare di rimanerne fuori, oppure di non poter inserire nella lista i nuovi acquisti? Ecco perché nella cena a Forte dei Marmi tra Ausilio e Romei di giovedì sera, Ausilio ha messo sul tavolo una serie di proposte, tutte con un prestito (biennale) alla base: sarebbe più o meno oneroso, con l’aggiunta di un riscatto che diventerebbe obbligatorio in base a fesa “ballerina” dello scorso anno, insomma, è stata tra le principali ragioni di quel fallimentare settimo posto in campionato e del mancato passaggio alla seconda fase di Europa League. Del resto, per costruire una squadra di alto livello, occorrono fondamenta solida, garantite solo da una retroguardia all’altezza e dal rendimento costante. Nella scorsa stagione, in casa nerazzurra, non si è visto nulla di tutto questo. Murillo (ora già a Valencia) ha confermato tutte le lacune esibite nel suo primo anno interista, finendo per condizionare in negativo pure Miranda, che comunque ci ha messo anche pacerte condizioni.
SCENARI – La reazione della Sampdoria è stata di perplessità, ma non di chiusura. Il club si è preso qualche giorno per riflettere. La speranza è che si faccia avanti in maniera concreta qualche altra società. Le parole di Ferrero, più strategiche che corrispondenti alla realtà, lo fanno capire perfettamente: «La Roma ha superato l’Inter. Se servono più di 30 milioni per prenderlo? Sì, l’Inter ne ha offerti 35…», ha affermato a “Pagineromaniste”. In realtà la pista per la Roma non è calda. Semmai, si tratta di capire se Schick, che non vorrebbe restare a Genova, abbia in testa soltanto l’Inter. A quel punto, per la Samp diventerebbe quasi obbligatorio accettare le condizioni nerazzurre, ma potrebbe avvenire solo agli sgoccioli del mercato.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.