Juve , Allegri: «Io a rischio? Tecnico sempre primo responsabile»

Juve , Allegri: «Io a rischio? Tecnico sempre primo responsabile»

SHARE

Un derby che vale molto più di tre punti per la Juventus, che è in ritiro. Dopo lo stop con il Sassuolo un altro ko sarebbe troppo pesante da digerire. Allegri comunque è convinto che la squadra possa uscire fuori da questo momento difficile: «Questa squadra ha le qualità per tirarsi fuori da questo momento – dice il tecnico bianconero in conferenza stampa -. Dobbiamo trovare continuità di risultati. Mercoledì con il Sassuolo abbiamo giocato tecnicamente non bene nel primo tempo. Nella ripresa anche se in 10 siamo cresciuti. L’andamento della squadra è anomalo e quello che è successo con il Sassuolo era inaspettato, ma all’interno della squadra non c’è niente da ricompattare. Il nervosismo è una cosa inspiegabile – aggiunge – ma essere nervosi non porta da nessuna parte».
CRITICHE – Allegri non cerca scuse e accetta le critiche con relativa serenità per la Juventus così in basso, come nessuno si aspettava: «Le critiche sono giuste. Nel calcio c’è una regola: chi vince è un bravo ragazzo, chi perde…». Il tecnico bianconero si aspetta una reazione importante dai suoi: «Avremmo dovuto avere più punti in classifica, ma questo ci deve far riflettere, non abbatterci. Si sente a rischio? «Quando mancano i risultati l’allenatore è sempre il primo chiamato in causa ma nella mia testa non mi è balenato assolutamente niente».

PORTE APERTE AI TIFOSI – La Juventus ha aperto le porte ai tifosi nell’allenamento di oggi a Vinovo. «Ci hanno chiesto di dare un saluto alla squadra – spiega Allegri – e ci ha fatto piacere sentire la loro vicinanza, visto che siamo in un momento difficile»

(corsport)

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.