Napoli, vigilia in silenzio stampa. Sarri pensa solo alla Roma: tocca ad...

Napoli, vigilia in silenzio stampa. Sarri pensa solo alla Roma: tocca ad Higuain e Insigne

SHARE

IL MESSAGGERO.IT- Una vigilia senza dichiarazioni. Il copione delle ultime settimane si ripete anche a ridosso della trasferta dell’Olimpico contro la Roma: Napoli in silenzio stampa e quindi nessun commento da parte di Sarri che dunque può pensare soltanto a sistemare gli ultimi dettagli in vista del match contro i giallorossi. La posta in palio è davvero importante: c’è la possibilità di blindare il secondo posto che vale la qualificazione diretta in Champions, una sorta di pietra miliare del progetto per la prossima stagione. Una vetrina così importante è una garanzia per i campioni attualmente in rosa (Higuain su tutti) ma anche per quelli che potranno arrivare in estate (Klaassen dell’Ajax). L’obiettivo è un risultato positivo per cancellare la recente tradizione contro la Roma: il Napoli ha perso le ultime tre gare in trasferta contro i giallorossi e domani deve invertire la tendenza. Sarri si affida ovviamente a Gonzalo Higuain che ha scontato la squalifica. Il Pipita ha voglia di recuperare il tempo perduto anche se la rincorsa alla Scarpa d’Oro si è un po’ complicata dopo il poker di Luis Suarez allo Sporting Gijon che ha stravolto la classifica a favore dell’uruguaiano del Barcellona. Il bomber argentino, a dire il vero, sarà concentrato soltanto sul match per cancellare i due ko consecutivi contro Udinese e Inter che ora, per uno strano scherzo del calendario, tiferà Napoli per mantenere viva la fiammella del terzo posto.

LE SCELTE DI FORMAZIONE.
Dubbi non ce ne sono. Il tecnico azzurro schiererà tutti i titolarissimi e quindi, oltre ad Higuain, è molto probabile il rientro di Insigne dal primo minuto. Il ballottaggio con Mertens è una possibilità dettata dallo stato di forma del belga, autentico protagonista con il Bologna, ma Lorenzinho è pronto a spuntarla per una maggiore propensione al sacrificio. Nessun problema neanche per quanto riguarda Pepe Reina che stringerà i denti nonostante un piccolo fastidio all’anca. Il portiere spagnolo è una presenza fondamentale per il Napoli: garantisce carisma ed è una guida preziosa del reparto difensivo. Il salto di qualità in fase passiva è anche merito di Reina, pronto a riscattare la sua tradizione negativa all’Olimpico. Tutto pronto, dunque. O quasi. La qualificazione alla Champions diretta è ad un passo e il Napoli vuole afferrlarla.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.