Roma avanti così: Mou pensa a 2-3 cambi di formazione

Roma avanti così: Mou pensa a 2-3 cambi di formazione

SHARE
Campionato di calcio serie A 2021/2022 Roma vs Fiorentina

Il primo dentro o fuori della stagione della Roma. La squadra di Mourinho, dopo aver vinto per 2-1 all’andata e aver poi timbrato il cartellino all’esordio in campionato contro la Fiorentina, è attesa dalla gara di ritorno del playoff di Conference League con il Trabzonspor. Come annunciato in conferenza stampa il turnover sarà limitato, anche perché l’abolizione della regola dei gol in trasferta non fa stare sereni e nessuno ha voglia di incappare in una clamorosa eliminazione: «Siamo in una fase – le parole del tecnico portoghese – in cui abbiamo bisogno di giocare, nel precampionato ho dato minuti a tutti. Abbiamo qualche giocatore al quale bisogna fare attenzione per la storia degli infortuni, agli altri servono minuti per fargli trovare il ritmo partita. Non è il momento di fare cambi, a parte Spinazzola e Smalling sono tutti disponibili».

Come riporta il Tempo, probabilmente saranno due, massimo tre, gli avvicendamenti nell’undici titolare visto contro la squadra viola: Abraham dovrebbe partire dalla panchina (alla fine della rifinitura gli è stato applicato del ghiaccio sulla gamba) con Shomurodov lanciato dall’inizio, mentre in mediana Diawara si candida per una maglia accanto a Veretout. L’altro dubbio può essere sulla trequarti, con Carles Perez ed El Shaarawy che scalpitano per avere una chance dal primo minuto. Proprio il centrocampista guineano è stato al centro di uno spiacevole episodio fuori dai cancelli di Trigoria: un tifoso ha detto una parola di troppo al numero 42, reo di non voler lasciare la Capitale, che ha reagito scendendo dalla propria auto. Alla fine la situazione è tornata sotto controllo e lo stesso Mou ha parlato dell’accaduto: «Non c’è stata un’aggressione fisica, nessun dramma e nulla di speciale. C’è un gruppo di calciatori che lavora a parte e Diawara invece è con noi. Il mercato è aperto fino al 31,qualcosapuòsuccedere ma può accadere anche che resti con noi, se sarà così sarà un’opzione per noi. È un professionista e un ragazzo buono e fantastico, se rimarrà non sarà un problema».

Davanti ad oltre 23mila tifosi (Curva Sud e Tribuna Tevere sono esaurite, l’apertura dei cancelli è prevista due ore e mezza prima del calcio d’inizio delle 19.00) a guidare la Roma sarà capitan Pellegrini, rimasto certamente contento per la sviolinata di Mourinho nei suoi confronti: «Può fare tutto, se avessi tre Pellegrini giocherebbero tutti e tre. È un funzionale e intelligente, si adatta a ogni ruolo». Spazio anche per una breve battuta sul mercato: «Quando dico che può succedere qualcosa è chela porta si può aprire in due direzioni. Magari è più facile che si apra in uscita che in entrata. C’è qualche allenatore – la battuta dello Special One – soddisfatto della sua rosa? Magari Pochettino, ma nessuno oltre lui». Il messaggio di Mourinho è chiaro: ora bisogna battere i turchi e conquistare l’accesso alla Conference League.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.