Roma-City, Garcia: “Per noi è una finale. Tutti i miei giocatori sono...

Roma-City, Garcia: “Per noi è una finale. Tutti i miei giocatori sono pronti”

SHARE

conferenza stampa Roma4Il tecnico della Roma Rudi Garcia interviene in conferenza stampa alla vigilia della partita di CHAMPIONS League contro il Manchester City. Questo quanto dichiarato dal manager francese:

Per il valore e il prestigio internazionale di questa partita e per il valore che da allla stessa la proprietà americaca, è la più importante della sua avventura in giallorossa?
No, sono tutte importanti. Abbiamo la qualità di passare il turno.

Cosa si aspetta del City dopo l’infortunio ad Aguero e che possibilità avete di qualificarvi?
Quando ho saputo della brutta notizia di Aguero mi è dispiaciuto, perché i grandi giocatori devono sempre giocare. Il City è una squadra forte ma noi contro di loro vogliamo qualificarci e andare avanti. Dobbiamo concentrarci su di noi e sono sicuro che ce la possiamo fare.

Qual è il suo stato d’animo alla vigilia e pesa il pareggio contro il Sassuolo?
Sono sempre lo stesso, sono concentrato sulla prossima partita che è sempre la più importante. La scorsa è già passata e c’è poco da fare, posso solo sottolineare la grande anima della Roma che in 10 ha rimontato il doppio svantaggio ma non so se sia stata sottolineata questa cosa. Ora c’è la Champions e non serve usare la parola motivazione. Dovremmo usare la testa ma sarà anche una partita tattica.

Al momento del sorteggio del girone lei disse che la partita decisiva sarebbe stata quella in casa contro il City. Era una speranza o una certezza?
Un po’ tutte e due. Conosco la rosa e conosco il suo stato d’animo. Eravamo nel girone più difficile quindi era normale che la mia era anche una speranza

Domanda per Garcia:
Ogni volta che si arriva in una partita importante si parla dell’equilibrio da dare alla squadra. Che cos’è secondo lei l’equilibrio?
Noi non abbiamo la scelta, dobbiamo solo giocare per vincere e non altre cose. Saremo maestri del nostro destino solo vincendo perché non possiamo sapere che cosa farà il Cska contro il Bayern già qualificato. Dobbiamo attaccare er segnare un gol in più e non vedo altre cose da fare.

La partita di domani è una partita speciale anche per lei sul piano personale?
Non è soltanto una partita speciale per me ma per tutta la squadra. La Roma nelle ultime stagioni non aveva centrato la Champions ed ora che ci siamo dobbiamo cogliere l’occasione davanti ad un Olimpico Pieno. Dobbiamo dedicare questo traguardo ai tifosi e se lo emritano anche i calciatori

Al di la delle assenze del City che porteranno vantaggi, cosa bisogna fare rispetto alla partita dell’andata?
E’ vero che abbiamo fatto una buonissima partita a Manchester ma questa è un po’ differenza anche perché il City si è ripreso. Questo può darci fiducia, una carica in più ma è un momento differente ed anche l’esito finale avrà un sapore differente, sia per noi che per loro.

Visto quello che è successo a De Rossi a livello personale aveva avuto qualche dubbio con il Sassuolo? E invece per domani?
Io sono l’allenatore di Daniele calciatore e Daniele uomo. Queste cose per me non contano nemmeno l’1% anche se devo stare sempre dietro ai miei calciatori. Quello che faccio io dovrebbero farlo tutti quelli che amano il calcio e parlano di calcio. Se non è così è una cosa triste. E’ un giocatore fondamentale, un grande campione. Ha 100 presenze in Nazionale ed è un grande campione sia in campo che nella vita.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.