Roma: Xhaka e Koopmeiners subito. Per non ripetere l’errore Nzonzi

Roma: Xhaka e Koopmeiners subito. Per non ripetere l’errore Nzonzi

SHARE

Mai più, almeno nelle intenzioni, un nuovo Nzonzi. Nel 2018 la Roma si ritrovò a pagare quasi 30 milioni di euro Nzonzi, su cui Monchi lavorava da settimane, perché nel frattempo era diventato campione del mondo con la Francia. L’intenzione, nell’idea di Pinto, è quella di provare a chiudere i primi colpi prima dell’inizio dell’Europeo, almeno come accordo economico.

Come riporta gazzetta.it, il nome di Xhaka è chiaramente il primo della lista. Il centrocampista dell’Arsenal si è anche esposto pubblicamente sull’ipotesi Roma, non vede l’ora di lavorare con Mourinho e, ironia della sorte, con la sua Svizzera si allenerà allo Stadio Tre Fontane, uno di quelli utilizzati dal club per Primavera e Femminile. La Roma deve però trovare l’accordo con l’Arsenal: i Gunners chiedono 20 milioni, l’offerta di Pinto, bonus compresi, arriva massimo a 15, nell’affare potrebbero rientrare Ünder o Diawara. In ogni caso, la Roma vorrebbe chiudere entro un paio di settimane al massimo.

L’altro nome è quello di Koopmeiners, su cui però da Trigoria si va molto più cauti. Il ragazzo spinge e qualche giorno fa ha detto che “i contatti stanno andando nella giusta direzione”, mentre la Roma è in una posizione di attesa.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.