Ventura: “Se battiamo la Roma si aprono scenari importanti. Bruno Peres non...

Ventura: “Se battiamo la Roma si aprono scenari importanti. Bruno Peres non è pronto per una grande squadra”

SHARE

Giampiero+Ventura+Torino+FC+v+AC+Chievo+Verona+oUR3YdxBHUnlIl tecnico del Torino Giampiero Ventura, in una lunga intervista rilasciata all’odierna edizione del Corriere dello Sport, si è espresso sull’importante sfida di domani contro la Roma e su molti altri temi. Ecco un estratto delle sue parole:

Quanto vale Torino-Roma? – “Molto di più di quanto fosse lecito immaginare soltanto un mese fa: noi siamo in corsa per l’Europa, loro impegnati a difendere con i denti un secondo posto che sembrava scontato”.

Un commento sul “suo” Toro – “Siamo davanti alle milanesi e a soli cinque punti dal Napoli: se dovessimo centrare la partita con la Roma si aprirebbero scenari impensabili”.

Ventura come Re Mida? – “Il merito è dei calciatori, senza la loro disponibilità non saremmo al settimo posto in classifica e non avremmo fatto quel percorso europeo…”.

Immaginava un simile rendimento? – “Credevo nella possibilità di replicare un campionato sopra le righe: venivamo da una stagione straordinaria e, nonostante gli addii di Cerci e Immobile, sentivo che sarebbe stato possibile se avessi trovato disponibilità nel gruppo”.

Alla Roma piace Bruno Peres: vuoi descriverlo? – “Ha grandi potenzialità, ma deve lavorare per migliorarsi ulteriormente. Tanti giovani calciatori sognano la Champions League, ma a mio giudizio per quel palcoscenico non è del tutto pronto, fermarsi ancora un po’ al Toro potrebbe fargli bene”.

Tra i suoi colleghi, chi l’ha maggiormente colpita? – “Allegri sicuramente, ha una Ferrari, ma è bravissimo a manipolarla. Poi il Sassuolo di Di Francesco, il Palermo di Iachini e l’Empoli di Sarri”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.